OLD 7 YEARS + BLACK MAMA: Evento Rock il 04 Marzo 2011

OLD 7 YEARS + BLACK MAMA

Evento Rock

Gli OLD 7 YEARS sono una band Rock nata nell'Agosto '94 alla Marghera, nell'interland veneziano. La formazione è composta da tre elementi:

Matteo Petroni (The Sniper): chitarra e voce
Roberto Dante: basso
Riccardo Vianello (Riky Drink): batteria

Iniziano per la prima volta in un Garage sotterraneo, suonando le vecchie canzoni del loro idolo Jimi Hendrix arrangiate in modo personale. Dopo una lunga preparazione la Band è pronta ad esibirsi dal vivo. L'incontro con la R.D.F. Management avviene nel Maggio '98 e il mese successivo suonano in Live Concert nell'ambito di Marghera Cafè dove ottengono un buon successo; tra il pubblico diversi musicisti li promuovono a pieni voti.. Una data fondamentale per gli O.7.Y. è il 13 Maggio '99, inizio Tour '99, e guarda caso la partenza è al Voodoo Child Pub di Caltana (VE) con un tributo speciale a Hendrix. Dopo un'estate di successi consecutivi, alla fine del '99 la band si trasferisce oltre la Manica per un periodo di studio e riflessione; al suo ritorno in Italia entrano in sala di registrazione carichi delle esperienze anglosassoni. La Band molto conosciuta per la loro simpatia e l'ampiezza delle proprie capacità musicali riprende il Tour nell'aprile del 2000; come prime date l'auditorium di Trento, diversi pub del triveneto e l' "Hendrix day" al quale partecipano anche Tolo Marton e Andrea Braido.
Nel 2001 la band suona come gruppo supporter dei Mothership al Festival Rock di Cimolais (BL) e dei Carlito al "Birra festival" di Dolo (VE), finalmente soli al Marghera estate Village e ospiti al Festival di Pozzonovo (PD).
Nel 2002, dopo una lunga ricerca di nuove sonorità, gli O.7.Y. si esibiscono alle selezioni di Arezzo Wave portando due pezzi di buona tradizione Hard Rock in italiano, che riproporranno anche come ospiti alle eliminatorie regionali di Sanremo Rock.

Il 2003 li porta ad esibirsi negli Stati Uniti, a Hollywood per l'esattezza, dove li aspetta un mini tour di quattro date tra il famigerato Roxy ed il New Rehersal Room, in presenza del produttore Patrick Drury soprannominato il "principe di Hollywood" che nel sentirli rimane estasiato e dà nuove idee al gruppo. Sempre a Los Angeles gli O.7.Y. vengono invitati nel backstage del concerto degli Scorpions e Whitesnakes all'Universal Amphiteatre dove colgono l'occasione per discutere con gli artisti della serata e per programmare qualche collaborazione futura. Ritornati dal viaggio negli States, si chiudono in sala di registrazione e poi un tour di quasi due anni; nel 2006 presentano sul palco del Marghera Estate Village "PRE RELEASE", cd di grande impatto strumentale e dal carattere live molto scenografico. In quella occasione viene girato un dvd, presentato in un gala al mitico Periferia Pub con tanti ospiti del panorama musicale nazionale che esprimono lusinghieri consensi.
Nel 2006 il batterista Paolo Busetto lascia la band con la quale aveva iniziato l'avventura. Agli Old 7 Years non rimane che una soluzione: rimboccarsi le maniche e cercare un nuovo batterista adatto alle esigenze della band; non è stato facile, dopo parecchie audizioni, la scelta cade su Riccardo Vianello ( Riky Drink per gli amici, visto che quando suona ha sempre una lattina di fianco a se che sorseggia nelle pause). Questa scelta è stata aiutata dalla segnalazione dell'amico Davide Ragazzoni che disse : "è ancora giovane ma, se non avete fretta, vi darà grandi soddisfazioni". Ancora una volta Davide aveva ragione. Segue subito il loro nuovo progetto live nuovo il "Black Ozzy Society OWN Tour", un tour iniziato a Marzo 2008 e terminato ben due anni dopo, con concerti nelle più importanti manifestazioni rock d'Italia , una tra tutte l'esibizione al Marghera Estate Village del 2009, un concerto che a detta di molti critici è stata la migliore performance da sempre della Band.

L’11 Dicembre 2010 è finalmente uscito il nuovo album "BROKEN MIRROR". A detta della band l'album è una miscela di potenza, aggressività ma anche riflessione e profondità, un mix di sensazioni e sentimenti che la vita può offrire ogni giorno ad ogni singolo individuo. Matteo "The Sniper" Petroni, il vocalist nonché chitarrista della band, ha detto: "siamo molto soddisfatti del sound di questo album; sarà un bagliore di luce nell'oscurità, un colpo di pistola in piena notte, insomma, qualcosa che colpirà chiunque in pieno petto..."
Il concerto verrà aperto da un set dei veronesi Black Mama con il loro spietato Southern rock.