Strict Standards: Non-static method Debugger::invoke() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /var/www/vhosts/clubilgiardino.org/httpdocs/cake/libs/debugger.php on line 567

Strict Standards: Non-static method Debugger::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /var/www/vhosts/clubilgiardino.org/httpdocs/cake/libs/debugger.php on line 567
THE TRIP: Evento Rock - Club Il Giardino, Lugagnano di Sona (Verona)

THE TRIP: Evento Rock il 30 Aprile 2013

THE TRIP

Evento Rock

Parlare dei Trip al popolo progressive è come parlare dei Rolling Stones agli amanti del rock.
I TRIP accanto a Banco, Orme, PFM e Osanna fanno sicuramente parte della prima fascia del prog italiano. All'epoca con il marchio di fabbrica di Vescovi e Chirico hanno composto due vere pietre miliari dell'epopea prog. Con Caronte e Atlantide i Trip si differenziano da tutte le altre band per le liriche particolari dovute alle tastiere di Joe Vescovi e al ritmo prorompente della batteria di Furio Chirico. Due capolavori che verranno riprodotti dopo quarant'anni al Giardino dai due fondatori della band.appunto Vescovi e Chirico accompagnati per l'occasione da due grandi musicisti al basso e chitarra elettrica.
The Trip’s history
The Trip nascono come gruppo inglese nella seconda metà dei ’60, e la formazione comprende Billy Gray alla chitarra, Arvid “Wegg” Andersen al basso, Ian Broad alla batteria e, un secondo chitarrista dal nome piuttosto famoso di lì a poco, nientemeno che Ritchie Blackmore, futuro Deep Purple.
alla fine degli anni 60 subentra l’istrionico tastierista Joe Vescovi, che si imporrà con la sua bravura come leader del gruppo, e Pino Sinnone alla batteria.
Ma la formazione che lascera' la traccia storicamente piu' rilevante ( 1971) e' il trio Wegg Andersen, Joe Vescovi e Furio Chirico, batterista eclettico ed energico subentrato a Pino Sinnone. Frutto di questo cambiamento è “Atlantide”, il disco dei Trip più apprezzato e famoso del gruppo, una suite dedicata al leggendario continente, con un sound che unisce un inedito suono di organo e piano elettrico, alla ritmica incalzante e jazzata di Chirico, il tutto condito dal basso e voce di Andersen
Questa e' ancora l'attuale formazione a cui si sono aggiunti il "virtuoso" chitarrista cantate Fabrizio Chiarelli e l'ottimo bassista Angelo Perini, ricreando cosi' l'organico della prima formazione .