Strict Standards: Non-static method Debugger::invoke() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /var/www/vhosts/clubilgiardino.org/httpdocs/cake/libs/debugger.php on line 567

Strict Standards: Non-static method Debugger::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /var/www/vhosts/clubilgiardino.org/httpdocs/cake/libs/debugger.php on line 567
OSANNA IN "MILANO CALIBRO 9" E MANY OTHERS.: Evento musica progressiva - Club Il Giardino, Lugagnano di Sona (Verona)

OSANNA IN "MILANO CALIBRO 9" E MANY OTHERS.: Evento musica progressiva il 17 Novembre 2018

OSANNA IN "MILANO CALIBRO 9" E MANY OTHERS.

Evento musica progressiva

OSANNA in MILANO CALIBRO 9
Live 2018
Gli Osanna, dopo la recente pubblicazione del triplo CD “Live in Japan”, uscito per il solo mercato asiatico, saranno protagonisti di un concerto-evento dedicato al Film Milano Calibro 9, in onore del regista Fernando Di Leo e del compositore Luis Enriquez Bacalov.

Il gruppo Osanna, formato da Lino Vairetti alla voce e chitarra acustica, Genny Barba alla batteria, Nello D’Anna al basso, Pako Capobianco alla chitarra elettrica, Sasà Priore alle tastiere, Irvin Vairetti voce e vintage keyboard e Alfonso La Verghetta sound engineer, eseguirà l’intera suite dell’Album “Preludio, Tema Variazioni e Canzona” – colonna sonora del famoso film Milano Calibro 9 - con la proiezione di una sintesi del film in versione originale, riscoprendo anche degli inediti come il brano “I need your love” scritto per la scena del balletto di Barbara Bouchet e mai eseguito prima. Nel live ci sarà naturalmente l’omaggio a “Suddance” per il suo quarantennale 1978-2018, riproponendo brani come ‘A Zingara, Ce Vulesse e ‘O Napulitano e naturalmente un collage di brani storici del vasto repertorio Osanna estrapolati da tutti gli album pubblicati dal 1971 ad oggi, tratti da “L’Uomo” fino ai recenti “Palepolitana” e “Pape Satàn Aleppe” registrato proprio al Club Il Giardino di Lugagnano.. Non mancherà il tributo a Francesco di Giacomo con il brano “Prog Garden Medley”, in cui ci sono citazioni al Banco, PFM e Area, compagni di viaggio del progressive rock italiano.